RIO SACRO


PARTENZA: Fiastra (Mc)

DATI TECNICI: Km 31 – Dislivello 1100 – Medio

PERIODO MIGLIORE: da giugno a ottobre



DESCRIZIONE

Un bellissimo itinerario che ormai diventato un vero e proprio “classico” nel settore nord-orientale
del Parco di Monti Sibillini.

Si parte da Fiastra e si prende la carrareccia che sale per il Mt. Coglia fino ai Pian di Pao.
La salita è  lunga (17 km) ma non presenta strappi troppo impegnativi.
Giunti al bivio per Casali si prosegue a sinistra verso il Fargno.
Dopo il primo tornante si imbocca una mulattiera sulla sinistra che scende nella valle di Rio Sacro.
Casal Gasparri, un piccolo casaletto in mezzo ai pascoli (fonte con acqua fresca),  indica l’ingresso
nella bellissima valle.
Da qui si prende il sentiero n. 321 che gira il costone del Monte Pietralata e all’altezza del primo
vallone si inizia con la discesa.
Nel primo pezzo, in messo al vallone (circa 300 mt), la traccia si perde tra i prati e non è sempre evidente
(il punto di riferimento è il boschetto che va lasciato sulla sinistra).
Dopo aver costeggiato il boschetto si prende il sentiero che diventa sempre più evidente ed entra nel bosco.
La pendenza a tratti è notevole.
Da qui un bellissimo single trail che scende fino a fondo valle.
Arrivati a fondo valle si prosegue sulla forestale che per lunghi tratti costeggia il torrente Rio Sacro.
Dopo un breve strappo in salita ci si ricongiunge alla provinciale “Fiastra-Bolognola”
e da qui si prosegue su asfalto fino al punto di partenza.

Buona pedalata!!!!!


MAP


TRACCIATO GPS


Questo sito è totalmente gratuito e sempre lo sarà.
Tuttavia, se ritieni utili le informazioni messe a disposizione, allora considera l’ipotesi di fare una piccola donazione:
sarebbe un sostegno attivo e concreto per il mantenimento e il costante aggiornamento del sito.


You may also like...

8 Responses

  1. SibilliniBikeMap scrive:

    AGGIORNAMENTO DEL 16/05/2017:
    Si segnala che, a causa del sisma, la valle di Rio Sacro è chiusa con ordinanza comunale.

  2. Luca scrive:

    Fatto oggi e X poco nn ci lasciavo le penne ! Oramai nn è più praticabile specialmente il tratto lungo Rio sacro che è diventato un ammasso informe di rami . È un vero peccato perché libero, doveva essere proprio bello e divertente. Ora invece è assolutamente da sconsigliare sino a che nn verrà liberato, ma quando mai lo faranno. Magari, la prox volta che proponete un itinerario, percorretelo prima nell’arco di sei mesi almeno….

    • SibilliniBikeMap scrive:

      Grazie dalla segnalazione.
      Rio Sacro è uno tra i più classici itinerari da fare sui Sibillini, sia a piedi che con la mtb.
      Purtroppo, come in precedenza segnalato, tutta la valle di Rio Sacro è stata chiusa al transito per motivi legati al sisma. Non siamo a conoscenza dei tempi del ripristino e, di conseguenza, di revoca dell’ordinanza di chiusura.
      Per il futuro consigliamo di verificare sulla mappa del Parco lo stato di percorribilità dei sentieri, delle zone rosse e le ordinanze di chiusura a seguito degli eventi sismici del 2016. La mappa, presente anche nel ns. sito, è aggiornata sistematicamente.
      http://www.sibillini.net/il_parco/gps/mappaSisma.jpg

  3. Paolo scrive:

    È fattibile ad oggi questo percorso?

    • Sibillini Bike Map scrive:

      Buon giorno,
      lo scorso anno è stata revocata l’ordinanza di chiusura della valle a seguito del sisma 2016.
      Tuttavia va segnalato, nella parte alta poco dopo l’ingresso nel bosco che scende nella Valle di Rio Sacro, un fronte di circa 100 con i residui di una valanga invernale che ostruivano il sentiero. Il passaggio non era tra i piu’ agevoli. Non sappiamo se sia stato risistemato.

  4. Paolo scrive:

    Confermo che non è stato sistemato. 100 metri circa da percorrere bici in spalla, scavalcando rami e detriti. Anche il restate percorso non è in buone condizioni. Ad oggi è da evitare.

  5. marco scrive:

    Ciao a tutti,
    con altri due amici l’abbiamo fatto oggi.
    Purtroppo vicino ai prati il sentiero si perde e senza gps saremmo ancora lì…
    Il tratto nel bosco è ancora ostruiti da molti alberi e venirne fuori è stata una lotta…
    Senza questi due problemi un giro molto bello…
    Alla prossima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *