VECCHIA FERROVIA SPOLETO-NORCIA


– VECCHIA FERROVIA SPOLETO-NORCIA –


PARTENZA: Spoleto (Pg) o Norcia (Pg)

DATI TECNICI: Km 50 – Dislivello 1000 – Facile

PERIODO MIGLIORE: tutto l’anno



DESCRIZIONE

La Spoleto Norcia era una linea ferroviaria a scartamento ridotto inaugurata nel 1926 e soppressa nel 1968.
Per le sue caratteristiche può definirsi una ferrovia alpina e rappresentava un piccolo gioiello di ingegneria ferroviaria. Lungo il percorso vennero costruite 19 gallerie e 24 viadotti considerati all’avanguardia da un punto di vista ingegneristico e di grande pregio architettonico. La pendenza è sempre molto ridotta e vari tratti sono elicoidali, simili a quelli che si trovano nelle ferrovie svizzere.  All’epoca della sua costruzione, per le sue particolari caratteristiche, era comunemente definita come “il Gottardo Umbro”.

La Vecchia Ferrovia Spoleto Norcia è oggetto di un piano di recupero non ancora terminato. Ad oggi la ferrovia risulta liberamente percorribile per poco più di 40 km su 50 totali.

Trattandosi di un percorso unidirezionale è possibile interromperlo dove si vuole: per il rientro si può scegliere di riprendere la direzione opposta oppure servirsi dell’apposito servizio Bus attrezzato per il trasporto bici (vedi orari e costi)

Si parte dalla zona nord di Spoleto, nelle immediate vicinanze dello svincolo della superstrada proveniente da Foligno (ampie possibilità di parcheggio). Da subito si sale con una pendenza lieve e costante fino al valico di Caprareccia. Gli scorci panoramici  sono davvero molto belli in un continuo succedersi di gallerie e viadotti.
Il valico si oltrepassa con una galleria lunga quasi 2 km, la più lunga del percorso.  Si inizia la lunga discesa verso il fondovalle del Nera. Il tracciato perde lentamente quota con spettacolari tornanti, alcuni dei quali all’interno di gallerie di forma elicoidale (l’ultima galleria non è ancora stata consolidata e si aggira da destra su uno stretto sentiero).

Da Sant’Anatolia di Narco la ferrovia prosegue pianeggiante costeggiando per lunghi tratti il fiume Nera. Il tracciato risale la Valnerina lambendo caratteristici borghi medioevali che si succedono uno dietro l’altro. L’ambiente è sempre molto raffinato da un punto di vista paesaggistico.

A Triponzo si cambia valle, lasciando il Nera e iniziando a costeggiare il fiume Corno.
Il tracciato è molto bello  ancora per qualche chilometro finchè, poco oltre la Balza Tagliata, non si perde in prossimità di un’abitazione privata (per immettersi sulla statale è necessario attraversare un cancello che abbiamo trovato aperto).  Da questo punto in avanti la vecchia ferrovia non è ancora stata ripristinata e, per continuare verso Norcia, ci si trova costretti a percorrere 7/8 km  di strada statale in genere molto trafficata (in questo tratto è necessario superare 4 gallerie: le prime 2 semiaperte e pertanto di discreta visibilità, le seconde 2 bypassabili sulla destra deviando sul selciato della vecchia statale).
A Serravalle si riprende l’originale tracciato della vecchia ferrovia. Progressivamente la valle si allarga e con molta facilità si scivola verso le piane di Norcia.
La stazione di Norcia, appena fuori dall’abitato, è il capolinea di questo bellissimo viaggio.

Buona pedalata!!!

ATTENZIONE
Per l’attraversamento delle gallerie, prive di illuminazione, è necessario l’uso di torce illuminanti/lampade frontali.
Il fondo, seppur molto ben mantenuto, rende fortemente consigliabile l’uso di mtb o bici gravel.
Attualmente (agosto 2016) il tratto tra Piedipaterno fino a Borgo Cerreto è chiuso per il rischio di caduta sassi. Lo sbarramento è facilmente aggirabile anche se è necessario procedere con un minimo di cautela.

Attualmente (01/06/2017) vari tratti della vecchia ferrovia sono chiusi a causa del sisma del centro italia del 2016.
In particolare:
– sono chiuse tutte le gallerie da spoleto a santa anatolia di narco (cartelli di umbria mobilità che dispongono la chiusura a tempo indeterminato)
– aperto il tratto tra s.anatolia fino a piedipaterno
– chiuso il tratto da piedipaterno fino a norcia (cartelli di umbria mobilità che dispongono la chiusura a tempo indeterminato)
Maggiori info e aggiornamenti su: La Spoleto Norcia in Mtb

CONSIGLI UTILI
L’itinerario, non ad anello, può essere percorso in entrambi si sensi di marcia anche se in genere viene percorso con partenza da Spoleto.
Le caratteristiche del tracciato (lieve pendenza, chiusura al traffico veicolare, possibilità di rientro in bus) rendono l’itinerario particolarmente interessante anche per escursioni in famiglia nel tratto che va da Spoleto fino a Borgo Cerreto.
Molte sono le possibilità di approvvigionamento lungo tutto l’itinerario.


MAP


TRACCIATO GPS

 

You may also like...

1 Response

  1. SibilliniBikeMap scrive:

    Attualmente (01/06/2017) vari tratti della vecchia ferrovia sono chiusi a causa del sisma del centro italia del 2016.
    In particolare:
    – sono chiuse tutte le gallerie da spoleto a santa anatolia di narco (cartelli di umbria mobilità che dispongono la chiusura a tempo indeterminato)
    – aperto il tratto tra s.anatolia fino a piedipaterno
    – chiuso il tratto da piedipaterno fino a norcia (cartelli di umbria mobilità che dispongono la chiusura a tempo indeterminato)
    Maggiori info e aggiornamenti su: La Spoleto Norcia in Mtb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *