RASIGLIA, il borgo che vive sull’acqua

Le valli appenniniche custodiscono antichi borghi, molto spesso nascosti e per lungo tempo dimenticati, ma che ancora oggi si mantengono ricchi di storia e tradizione. Uno tra questi è certamente Rasiglia, nella valle del Menotre, un borgo interamente costruito sull’acqua che oggi conta appena 38 abitanti. Le acque della sorgente a monte del paese scorrono attraverso opere di canalizzazione e creano un intreccio d’invasi e cascatelle all’interno nel borgo. Fin dai tempi più remoti, la grande abbondanza d’acqua fu sfruttata per sviluppare l’economia e determinò il formarsi di numerosi opifici che eseguivano la lavorazione della lana e altre stoffe pregiate.Visitare Rasiglia è come riportarsi indietro nel tempo quando, nel corso dell’ottocento, ebbe inizio la rivoluzione industriale.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *