GIRO DELLE TRE REGIONI


– GIRO DELLE TRE REGIONI –


PARTENZA: Visso (Mc)

DATI TECNICI: Km 86 – Dislivello 3000 – Medio

PERIODO MIGLIORE: da maggio a ottobre



DESCRIZIONE

Un bellissimo itinerario che attraversa tutto il settore ovest del Parco dei Sibillini.

L’itinerario ha uno sviluppo complessivo di circa 90 km a cavallo tra Marche, Umbria e Lazio.
Il percorso è quasi interamente off-road e la percorrenza su asfalto non supera complessivamente 4/5 km.

Bellissimi sono i panorami che si possono ammirare durante tutto l’intero percorso.

Un articolo pubblicato sull’autorevole magazine MTB-MAG rende onore a questo giro (vedi qui) che nel corso
degli anni è diventato un must da fare sui Sibillini.

Trattandosi di un itinerario molto lungo, si presta bene per un tour di più giorni con pernotto
nella zona di Forca Canepine/Norcia/Campi secondo necessità.

Si parte da Visso (mt 620) e si imbocca la lunga forestale che sale in direzione del Monte Cardosa.

Da Costa Cavolese, una piccola sella pianeggiante sotto il Monte Cardosa,  si prosegue su una vecchia pista di trasumanza in direzione del Monte delle Rose (mt 1800) e da qui fino a  Poggio della Croce (mt 1750).

Poggio della Croce si imbocca il Sentiero Italia in direzione del Rifugio Perugia per poi proseguire su sentiero aggirando il Monte Cappelletta in direzione Forca Canapine.

A Forca Canapine (mt 1540) si prosegue su sterrato in direzione dei bellissimi Pantani di Accumoli (mt 1610), un luogo lontano da tutti e da tutto, dove la natura domina ancora incontrastata e  il bestiame è ancora libero di pascolare allo stato brado.

Dai Pantani si prosegue ancora in salita in direzione di Forca dei Copelli e del Monte dei Signori (mt 1700) da dove inizia la lunghissima discesa (circa 15 km) fino a Norcia (mt 610).

Norcia si imbocca uno sterrato (tratti a spinta) che sale fino a Forca d’Ancarano (mt1060) e da qui si prosegue su sentiero Francescano (sent.501) che, con un lungo saliscendi, percorre a mezza costa tutta la Valle Castoriana in direzione Preci.

S. Eutizio (mt 740) si abbandona il sentiero Francescano e si inizia la ripidissima salita fino ai Colli dell’Acquaro (mt 1200).  In alternativa, si può superare questo ultimo dislivello salendo da Collescille: così facendo allungheremo di qualche km ma con il vantaggio di una pendenza molto più abbordabile.

Dai Colli dell’Acquaro si scende fino a Visso scendendo su sentiero per l’omonima valle seguendo le indicazioni del Grande Anello dei Sibillini.

Buona pedalata!!!!!

VARIANTE
Per una variante breve con partenza e rientro a Norcia vedi qui


MAP


TRACCIATO GPS

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *