MARCHE TRAIL: il primo evento Unsupported Bike Adventure alla scoperta delle Marche

slide02

Nei giorni scorsi è stato presentato il Marche Trail, il primo evento “Unsupported Bike Adventure” nella regione Marche.
La prima edizione sarà un omaggio alle zone maggiormente colpite dal sisma 2016.

Il percorso, di circa 400 km (con circa 8000 d+),   è stato appositamente studiato per esaltare la varietà e le bellezze di questa regione, l’unica in Italia che si esprime al plurale. Dalla riviera del Conero alla riviera delle Palme attraversando la bella collina marchigiana e le severe vette dei Monti Sibillini. Uno splendido territorio ricco di natura, storia e tradizioni popolari. L’itinerario ripercorrerà lunghi tratti dell’antica via Lauretana e del Cammino Francescano della Marca. Il punto più basso è sul mare, il punto più alto sarà presso il valico della Maddalena nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Non è una gara, non c’è classifica“, sottolinea Ivano D’Orazio del Comitato organizzativo, ma semplicemente “la scoperta di un ciclismo diverso, autentico e genuino, ma non per questo meno impegnativo e severo.  Un ciclismo sano fatto di polvere e sudore, dove chi ti sta a fianco non è l’avversario da battere ma il tuo compagno di viaggio”.

“Gli ultimi mesi sono stati particolarmente difficili nella nostra zona”  prosegue D’Orazio. “Il terremoto ha inflitto ferite profonde e dolorose a questo territorio. Ma la voglia di ricominciare è tanta. E noi lo vogliamo fare proprio da qui, nella nostra terra, ancora in grado di emozionare e stupire.”

Maggiori informazioni sul sito www.marchetrail.it

You may also like...

2 Responses

  1. Fabrizio scrive:

    Mi piacerebbe partecipare a prossimi eventi grazie

  2. Valerio Podavini scrive:

    La mia prima esperienza ad trail,il mio obbiettivo era di arrivare non quello di guardare l’orologio. Mi sono gustato fino in fondo quello che le Marche hanno da offrire. Ogni sera parlando al telefono con mia moglie continuavo a ripeterle che ritornerò con Lei per rivedere quello che ho attraversato in bici e anche di più. Una regione che ha molto da offrire,gente ospitale,cucina squisita panorami da mozzafiato.Arrivederci MARCHE. Grazie Ivano D’Orazio e tutte le persone che hanno contribuito al successo di questo bellissimo evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *