LA LUNGA VIA TRA I DUE PARCHI variante breve

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

PARTENZA: Arquata del Tronto (Ap)

DATI TECNICI: Km 75 – Dislivello 3000 – Medio

PERIODO MIGLIORE: da giugno a ottobre



DESCRIZIONE

Variante breve di un bellissimo giro che dal Parco dei Sibillini sconfina in quello del Gran Sasso e Monti della Laga attraversando il territorio di quattro regioni: Marche,Umbria,Lazio e Abruzzo.

Si parte da Arquata del Tronto e si sale fino a Forca di Presta su vecchia forestale (ultimi 3 km asfaltati).

Da Forca di Presta si prende in direzione Rifugio degli Alpini da dove si imbocca il tratto del Grande Anello dei Sibillini fino a Forca Canepine.

Da Forca Canepine si prosegue in direzione dei Pantani di Accumoli e da qui fino a Forca dei Copelli.

Si inizia a scendere su forestale fin quasi all’abitato di Accumoli. Da Accumoli si prosegue su asfalto (strada non trafficata) fino ad Saletta da dove inizia la salita per San Capone.

Siamo ormai nel territorio del Parco dei Monti della Laga. Da San Capone inizia la lunga e panoramica salita fino al rifugio Inversaturo da dove, non sempre pedalabile, inizia il sentiero che sale fino a Macera della Morte. Bellissima la cresta della Macera della Morte da dove si può ammirare meravigliosi panorami sui Sibillini e sui Monti della Laga.

Molto lunga e sempre molto panoramica è la discesa su Spelonga e da qui fino al punto di partenza.

Trattandosi di un itinerario molto lungo ed impegnativo, si presta molto bene per una due giorni con tappa nella zona di Accumoli.

Buona pedalata!!!!!


VARIANTE LUNGA

aggiungendo una ventina di km è possibile fare tappa a Amatrice (vedi qui)



Questo sito è totalmente gratuito e sempre lo sarà.
Tuttavia, se ritieni utili le informazioni messe a disposizione, allora considera l’ipotesi di fare una piccola donazione:
sarebbe un sostegno attivo e concreto per il mantenimento e il costante aggiornamento del sito.


 

You may also like...

3 Responses

  1. SibilliniBikeMap scrive:

    Nel tratto tra Accumoli e San Capone si segnala la presenza di varie zone rosse conseguenti il sisma 2016.
    Considerata la situazione in continua evoluzione è necessario valutare in loco possibili alternative di tracciato.

  2. fulvio lecci scrive:

    Buongiorno abbiamo seguito ieri la traccia LA LUNGA VIA TRA I DUE PARCHI variante breve in mountain bike. Ci sono alcune parti del percorso che non sono oggi praticabili sia per le zone rosse che per cantieri ma anche per modifiche naturali (un bosco impraticabile per esempio). ed altre coste simili.

    • SibilliniBikeMap scrive:

      Purtroppo in quella zona la situazione zone rosse/cantieri è molto complessa e soprattutto in continua evoluzione. Come per gli itinerari di questa zona è praticamente impossibile dare un’aggiornamento costante.
      Grazie per la segnalazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *